Sei qui: Home Il Palagio

Il Palagio

PDF  Stampa  E-mail 

La sede

la Gipsoteca è ospitata nel Palazzo podestarile di Pescia, antica sede del Podestà, il cui primo nucleo, del XIII secolo, ha subito tutta una serie di modifiche fra il XVII e il XX secolo, dopo una ricostruzione quattrocentesca, per renderlo consono alle mutate destinazioni d’uso. A tali trasformazioni si è cercato di porre rimedio con i lavori di restauro precedenti all’allestimento museale durate un ventennio.

Il Palazzo del Podestà fu edificato nel XII secolo con preciso intento di accogliervi le pubbliche riunioni, custodire i documenti pubblici, ospitare i pubblici uffici e quale residenza del Podestà fino al 1424. Esso è stato in seguito continuamente trasformato ed ampliato nel corso dei secoli per diversi utilizzi (prigione, banca del Monte Pio, scuola pubblica, caserma, arsenale, teatro, ospedale militare, falegnameria). Il restauro, iniziato negli anni '70 dalla Soprintendenza ai beni Ambientali ed Architettonici per le Province di Firenze e Pistoia e poi conclusi dal Comune di Pescia, lo ha restituito alla comunità. Oggi, con l'allestimento permanente della Gipsoteca Libero Andreotti si impone decisamente all'interno del panorama culturale toscano.

Cataloghi inventari

Al piano secondo si trova l'Archivio Andreotti che comprende manoscritti, riviste e foto d'epoca: anche queste donato al Comune dalla famiglia.

Tutte le opere sono catalogate a stampa nel: Repertorio delle schede di catalogo - Comune di Pescia II - Beni Artistici e Storici, Roma 1986. Nella stessa data la collezione è stata inserita nel progetto di catalogazione dell'ICCD per la produzione di un videodisco al momento non consultabile. Consultabile dagli studiosi è invece il catalogo a schede OA a cura della Soprintendenza ai Beni Storici Artistici di Firenze in formato cartaceo.